SERVICE LEARNING E CITTADINANZA

Service learning

L’articolo introduce il service learning, una metodologia nata per favorire l’insegnamento concreto della cittadinanza agli studenti, coinvolgendo i contesti in cui sono inseriti.

Cos’è il service learning?

Il Service learning (o apprendimento-servizio) è un’applicazione recente della prosocialità applicata alla didattica. Si tratta di una strategia di insegnamento che offre agli studenti opportunità di apprendimento sia in classe che nel resto del mondo.

Il principio centrale del service learning vede la possibilità fondere due aspetti. Il primo è il Servizio, inteso come la cittadinanza, le azioni solidali e di volontariato rivolte alla comunità scolastica ed alla comunità al di fuori della scuola. Il secondo aspetto è l’apprendimento, inteso come l’acquisizione di competenze didattiche, professionali, metodologiche e sociali.

Il suo scopo è fare in modo che studenti e studentesse possano
sviluppare le proprie conoscenze e competenze realizzando un servizio solidale nei confronti della comunità. In questo modo possono diventare protagonisti del proprio apprendimento e dello sviluppo della propria comunità di appartenenza.

Che differenza c’è tra il service learning e altri insegnamenti sulla cittadinaza?

Chi fa riferimento al service learning ritiene che studenti e studentesse apprendano al meglio solo se si confrontano in con problemi reali da risolvere, in contesti reali. In questo modo, gli studenti possono esercitare concretamente gli apprendimenti disciplinari. Inoltre, è possibile collegare gli apprendimento con le competenze in chiave di cittadinanza.

In primo luogo, quindi, la differenza tra il service learning e altri approcci sta nell’autenticità del compito proposto agli studenti: un compito pratico e dall’alto valore educativo.

Inoltre, con il service learning la cittadinanza è percepita da docenti e studenti come un qualcosa da vivere, anziché come un contenuto da trasmettere.

Rispetto all’idea che debba essere la famiglia a fare qualcosa per la scuola (idea che si ritrova spesso in Italia, soprattutto a seguito di casi di aggressione e violenza ad opera degli studenti verso i docenti), il service learning parte da un’ottica diversa.

Nel service learning, infatti, è la scuola ad asssumere il ruolo di motore di cambiamento e di sviluppo sociale. Per fare questo e generare cultura sociale, la scuola si organizza per strutturare un nuovo senso di comunità con azioni pratiche, coinvolgendo anche le famiglie e il territorio.

Quali risultati di apprendimento si tenta di promuovere?

Attraverso le esperienze di service learning, integrando apprendimento e servizio, gli studenti e le studentesse possono raggiungere almeno due risultati di apprendimento.

  1. Interiorizzare valori che la scuola e la società tentano di promuovere (giustizia, legalità, uguaglianza, rispetto e cura per l’ambiente, ecc.).
  2. Potenziare le abilità e le competenze previste dalle Indicazioni nazionali per il curricolo e dagli orientamenti internazionali, svolgendo azioni concrete.

Poiché l’approccio si sta lentamente sviluppando anche in Italia, prossimamente approfondiremo questa tematica.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *