Ricerche sociali Scuola

Come mitigare il peso del pregiudizio sulla valutazione?

In un recente lavoro esplorativo, è stato chiesto a 1.549 docenti statunitensi di vari ordini e gradi di valutare un testo mediante un sistema online.

Il testo è stato riprodotto in due versioni praticamente identiche. In entrambi i casi era appartenente ad un presunto bambino della seconda classe di scuola primaria, conteneva errori e descriveva un’esperienza trascorsa nel weekend.

Le uniche differenze tra le versioni riguardavano i nomi del fratello del presunto autore e del suo amico. In un caso c’erano bambini con nomi tipici di bianchi: Connor e Scot. Nell’altro caso c’erano bambini con nomi tipici afro-americani: Dashawn e Arin (Cfr. Immagine 1).

Immagine 1

Considerando le due versioni, sono stati formati due gruppi causali di docenti. Entrambi i gruppi, considerando la versione assegnata, inizialmente hanno dovuto effettuare la valutazione attraverso una scala globale legata a giudizi (da “molto al di sotto del livello atteso” a “molto al di sopra del livello di atteso”). Successivamente, invece, hanno dovuto ripetere la valutazione utilizzando una rubrica di valutazione globale (da “non racconta un evento” a “fornisce un racconto ben elaborato di un evento”).

Cos’è emerso?

Tra i vari risultati ottenuti, l’immagine 2 mostra quanto emerso dalle risposte fornite da docenti bianche/i.

Immagine 2

Come si può vedere, con il primo metodo di valutazione, i giudizi positivi sono stati espressi in maggioranza per il testo che rappresentava il bambino bianco. Nella ricerca si chiarisce che docenti appartenenti a etnie non predominanti non mostrano tale scostamento di valutazione.

L’aspetto interessante, tuttavia, è che usando una rubrica di valutazione le differenze si sono quasi azzerate.

Quali considerazioni possiamo fare, anche se servono ulteriori approfondimenti?

Innanzitutto, può essere utile ricordare che il giudizio, anche se esperto, tende ad essere fallibile. Soprattutto in un periodo come quello attuale, dove lo stress dei/delle docenti è forte, la stanchezza potrebbe alimentare valutazioni scolastiche inficiate da pregiudizi.

Inoltre, l’uso di rubriche di valutazione potrebbe aiutare a mitigare gli effetti dei pregiudizi razziali degli insegnanti sugli studenti (e sulle studentesse). Probabilmente, uno strumento come una rubrica di valutazione potrebbe aiutare docenti di ogni ordine e grado.

RIFERIMENTO

QUINN, D. M. (2021). How to Reduce Racial Bias in Grading: New research supports a simple, low-cost teaching tool. Education Next, 21 (1), 72-78.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *